Università Popolare di Milano: laurearsi oltre i 30 anni

Università Popolare di Milano: laurearsi oltre i 30 anni

Avete superato la trentina di primavere  e state pensando di iscrivervi all’Università? In questo articolo vi illustreremo quali sono  i pro e i contro di questa decisione trattando un tema molto caro a Università Internazionali come l’Università Popolare degli Studi di Milano

Iniziare un percorso universitario è una scelta da ponderare con attenzione quando avete impegni di lavoro o familiari, come di solito hanno le persone “over 30”.  Iscriversi in una delle numerose università a una età adulta da molti viene considerata una scelta coraggiosa dato che richiede la voglia e il desiderio di ricominciare a studiare.

Quando sei adulto, hai degli obblighi. Hai un lavoro. Paghi le bollette. Potresti anche avere una famiglia, una moglie e/o dei bambini. Devi lavorare, ma ti piacerebbe ricominciare a studiare e migliorare la tua vita. Sembrerebbe impossibile conciliare tutte queste responsabilità, ma con un pizzico di ingegno, tanta pianificazione e il sostegno dei tuoi cari, è fattibile.

Vi diamo una buona notizia: vi accorgerete che riprendendo gli studi la vostra mente ragiona ed è molto rapida ad apprendere le nozioni. Infatti in età adulta le esperienze di vita e lavoro che si sono accumulate nel tempo consentono di avere un bagaglio e strumenti utili per l’apprendimento. Qualsiasi lavoro voi facciate la vostra esperienza e lo sforzo che avete impiegato ad apprendere nozioni non solo ha tenuto la mente allenata, ma anche più matura.

Qualunque sia il motivo, fare l’università dopo i 30 anni non è impossibile, ma, come abbiamo già detto, è un percorso che va scelto e ponderato con calma.

Se vi state chiedendo se non si troppo tardi per riprendere in mano i libri e cominciare l’università, vi diciamo subito che la risposta è “no”. Non è mai tardi per raggiungere una laurea soprattutto a 30, 40 o più anni. Ovviamente però vi sono delle eccezioni che dovrete valutare attentamente. Se volete infatti intraprendere una laurea magistrale a ciclo unico come Medicina e Chirurgia o Giurisprudenza, come saprete, l’iter accademico è molto lungo e potrebbe costarvi diversi anni: da un minimo di sei a un massimo di otto o nove, a seconda della specializzazione che volete intraprendere.
Dovete quindi fare i conti con voi stesse e con la vostra disponibilità sia di tempo che economica, mettendo anche in conto il fatto che il test d’ingresso potrebbe portarvi via ancora più tempo.
Per capire se per voi è troppo tardi, quindi, dovete per prima cosa fare un esame di coscienza e cercare di chiarire quali sono i vostri obiettivi dei prossimi anni.

L’Università Popolare di Milano – Università Internazionale, offre percorsi anche triennali e consente di recuperare anni perduti riconoscendo crediti per esperienze acquisite durante la propria vita lavorativa. Inoltre vi accorgerete che grazie alle convenzioni con alcuni enti come il Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati sarà possibile sostenere gli esami di abilitazione all’Albo professionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati che debbano prima svolgere sei mesi di tirocinio certificato (od un percorso professionalizzante equivalente). Abbreviando così l’iter amministrativo

 

Alcuni motivi per iscriversi all’Università dopo i 30 anni

Motivazione: Se avete deciso di iniziare a studiare all’Università da adulti sarete probabilmente molto motivati e quindi non avrete per la testa tutte quelle distrazioni che invece uno studenti di vent’anni potrebbe avere.
Competenze: a trent’anni anni avete, ovviamente, più competenze acquisite di un ragazzo giovane. Sia nel mondo del lavoro che nel mondo in generale questi anni di vita vissuta in più possono permettervi di relazionarvi meglio con professori, docenti e personale della segreteria.
Promozioni: se avete deciso di iscrivervi all’Università dopo i trent’anni da lavoratore e quindi part-time potreste riuscire, con il vostro nuovo titolo di studi, ad ottenere la tanto agognata promozione.

Alcuni motivi contro l’iscrizione all’Università dopo i 30 anni 

Concentrazione: se dalla fine della scuola superiore ai trent’anni non avete più studiato probabilmente rimettersi sui libri sarà faticoso. Ritrovare la giusta concentrazione per dedicare alcune ore della giornata allo studio può essere complicato e richiede sicuramente un pizzico di dedizione in più.
Lunghezza dei corsi: come abbiamo spiegato in precedenza esistono corsi di laurea che richiedono anni di studio. Iniziare dopo i trent’anni a studiare all’Università in queste facoltà può essere molto difficile e stancante.

Nonostante questi problemi sembrino insormontabili, le Università Internazionali come la Popolare di Milano sono nate proprio per superarle, affiancandovi con tutor preparati e disponendo di una piattaforma di elerning che vi permetterà di superare con facilità gli esami. anche la lunghezza dei corsi non deve spaventare: dedicando anche solo poche ore a settimana è possibile preparare un esame con rapidità.

Share